CAUSA DI SERVIZIO RICONOSCIUTA SENZA CONCESSIONE DELL’EQUO INDENNIZZO PER INTEMPESTIVITA’ DELL’ISTANZA

l Ministero riconosce dipendente da causa di servizio l’infermità sofferta dal militare negando la concessione dell’equo indennizzo per intempestività dell’istanza.

Il Consiglio di Stato accoglie il ricorso.

consiglio di stato :

“L’ Amministrazione, per motivare la retrodatazione della piena conoscenza dell’infermità, si riporta, in realtà, alle radiografie che sarebbero state allegate al certificato medico redatto il 28.2.2013.
Tuttavia, per un verso siffatte radiografie non risultano mai prodotte e/o rilasciate al ricorrente; per l’altro, e ciò s’appalesa tranciante, non era onere del militare interpretare un documento tecnico di così delicata e difficile comprensione scientifica (id est, radiografie).
La diligenza minima richiesta al ricorrente nella particolarità della fattispecie, tenuto conto della professione svolta, non poteva consistere, dunque, nella capacità Il termine semestrale indicato dalla norma non poteva ragionevolmente decorrere, pertanto, che dal 9.2.2014;  e poiché l’istanza è stata presentata il 28.4.2014, la stessa deve ritenersi tempestiva.
In conclusione, il ricorso in esame è meritevole di accoglimento e va, pertanto, accolto.”

E’ quanto comunicato dall’Avv. Tartaglia che ha seguito il caso

Se ti è piaciuto condividilo!