CRECE LA MORTALIDAD EN SERBIA A CAUSA DEL URANIO EMPOBRECIDO USADO POR LA OTAN DURANTE LOS BOMBARDEOS DE 1999

articolo

Nel mese di febbraio 2017 la stampa italiana ha riportato circa 340 italiani morti a causa di esposizione a uranio. Questi sono i nuovi dati. Il responsabile dell’ organizzazione  italiana sociale “Osservatorio militare” (Osservatorio Militare),Domenico Leggiero  riporta  7678 soldati italiani che hanno gravi problemi di salute causati dalle radiazioni già citato. Come regola generale, sono le malattie cancerose:

“I nostri soldati continuano a morire, la causa della sua morte è negata, la lista delle vittime sta aumentando giorno dopo giorno e non finiscono mai”, – hanno dichiarato dall’ Osservatorio militare.

L’Italia ha recentemente dato via al libro della  giornalista Mary Tagliazucchi e DomenicoLeggiero ,  MILITARI ALL’URANIO che è la conseguenza dell’uso delle  armi all’uranio, lo chiamano “il killer silenzioso”. Se i serbi riescono a portare davanti alla giustizia NATO sarà la responsabilità collettiva di tutti i membri del blocco militare che hanno preso parte all’aggressione contro la Jugoslavia. Il numero di cittadini serbi che hanno subito danni dell’uranio utilizzato dalla NATO fino ad oggi non si sa, sono anche sconosciuti l’area dei  territori contaminati. Sui serbi che continuano a morire di cancro i media europei  scrivono assolutamente nulla.

 

 

Se ti è piaciuto condividilo!

Lascia un commento

1 × uno =