Diniego dei benefici di Vittima del Dovere

Il Tar del Lazio accertata la sussistenza del contatto del militare con uranio impoverito e nanoparticelle di metalli pesanti annulla il provvedimento impugnato stante il difetto di istruttoria nonché l’illogicità, l’inadeguatezza e l’insufficienza del parere del Comitato di Verifica.

E’ quanto ci comunica l’Avv. Angelo Fiore TARTAGLIA che ha seguito il caso.

Diniego dei benefici di Vittima del Dovere

Se ti è piaciuto condividilo!

Lascia un commento

cinque × 3 =