I NUMERI DEL RISCHIO. L’URANIO IMPOVERITO È CANCEROGENO LA NORMATIVA ONU NE HA RICONOSCIUTO IL DANNO GIÀ DAL LONTANO 1996

Anche la legislazione italiana (DL 17 marzo 1995, n. 230 e successive integrazioni dei Decreti Legislativi del 27 maggio 2000) conferma il danno radioattivo dell’uranio impoverito, prescrivendo misure di radioprotezione speciali per quantitativi superiori all’equivalente di una sola scheggia dei 31 mila proiettili sparati in Kosovo. Resta dunque aperto un solo interrogativo: perché nonostante ci fossero le informazioni per valutare la gravità del fenomeno e per impedire l’uso delle armi a uranio impoverito il silenzio e l’omissione hanno prevalso?

leggi articolo

Se ti è piaciuto condividilo!

Lascia un commento

uno × 4 =