Illegittimità della rideterminazione dell’anzianità per gli Ufficiali dell’Accademia che si sono laureati in ritardo rispetto al normale ciclo di studi di laurea

La sezione I bis del T.A.R. del Lazio nell’accogliere il ricorso rileva la mancanza di motivazione ed il difetto dei presupposti per l’annullamento d’ufficio dell’iniziale provvedimento di promozione.

E’ quanto ci comunica l’Avv. Angelo Fiore Tartaglia che ha seguito il caso.

Illegittimità della rideterminazione dell’anzianità per gli Ufficiali dell’Accademia

Se ti è piaciuto condividilo!

Lascia un commento

due × uno =