INQUINAMENTO NELLE ZONE MILITARI REGIONE CONTRO DECRETO DEL GOVERNO

La Sardegna ha trovato un alleato nel Friuli Venezia Giulia nella battaglia per far modificare la norma che innalza le soglie degli inquinanti nei poligoni militari al livello di quelle applicate per le aree industriali.

La norma  inserita nel decreto legge 91/2014, è considerata dalla Regione Sardegna – tenendo conto dei 34mila ettari di servitù militari presenti nell’isola – non compatibile con gli obiettivi di bonifica, né con il risanamento del territorio.
Così ieri Sardegna e Friuli, le due regioni italiani in cui sono più presenti servitù militari, hanno concordato una linea d’azione comune nella commissione tecnica ambiente-energia della conferenza unificata Stato-Regioni-Enti locali.
Se ti è piaciuto condividilo!

Lascia un commento

12 + 10 =