SALTO DI QUIRRA LA GUERRA IN TEMPO DI PACE

 

Alla fine degli anni ‘90 c’è chi comincia a notare sinistre “coincidenze”: alcune persone che vivono nelle aree confinanti col poligono muoiono colpiti dalle stesse malattie, bambini nascono con gravissime malformazioni. E c’è chi registra i casi che riguardano il bestiame: gli aborti sono all’ordine del giorno, si contano agnelli, maiali, vitelli nati con mostruose mutazioni. Sei zampe, un solo occhio, due teste. L’orrore della guerra, a Quirra, ha contaminato la natura.

leggi articolo

Se ti è piaciuto condividilo!

Lascia un commento

diciotto − undici =