SICUREZZA LAVORO DEI MILITARI :RISCHI SOTTOSTIMATI

articolo REPUBBLICA

Guariniello: “Il direttore dell’Osservatorio epidemiologico della Difesa ha riferito tra i militari 126 casi di mesotelioma. Perchè questa stupefacente differenza di dati? La ragione è molto semplice: quell’Osservatorio riceve le informazioni relative ai nuovi casi di patologie neoplastiche diagnosticati al personale in servizio, mentre non riceve alcuna informazione relativa al personale congedato”. Cioè nel periodo nel quale la malattia, che sta in ‘incubazione’ diversi anni, si sviluppa. “È evidente – ha aggiunto l’ex pm – che in termini preventivi la sottostima dei casi può erroneamente indurre a ritenere efficienti i sistemi di prevenzione in atto e a non stimolarne una revisione critica. E può indurre, e ha indotto in specifiche sedi giudiziarie, a ritenere indimostrato il nesso causale tra patologia e esposizione a determinati agenti nocivi”.

Se ti è piaciuto condividilo!

Lascia un commento

cinque × cinque =