URANIO IMPOVERITO : RISARCIMENTO DEL DANNO IL TAR TOSCANA CONDANNA IL MINISTERO DELLA DIFESA

Il TAR Toscana ha condannato  il Ministero della Difesa al risarcimento del danno subito da un militare  dell’Arma dei Carabinieri,  che a seguito del suo impiego in zone della ex Jugoslavia  contaminate da bombardamenti con esplosivi contenenti uranio impoverito ha contratto una patologia tumorale Allegata sentenza Tar Toscana: “Quanto al rapporto di causalità, il Collegio … Leggi tuttoURANIO IMPOVERITO : RISARCIMENTO DEL DANNO IL TAR TOSCANA CONDANNA IL MINISTERO DELLA DIFESA

URANIO: ALTRA CONFERMA IN CASSAZIONE DEL NESSO CAUSALE

Inammissibile il ricorso del ministero ma gli indennizzi ricevuti dagli eredi si scorporano dai risarcimenti spettanti in virtù di quanto previsto di recente, anche se su altri temi, dalle Sezioni Unite della Cassazione. Questo al fine di evitare un eccessivo arricchimento ma molti dei parenti dei deceduti non hanno avuto indennizzi perchè esclusi  dal novero … Leggi tuttoURANIO: ALTRA CONFERMA IN CASSAZIONE DEL NESSO CAUSALE

LA SUSSITENZA DEL NESSO DI CAUSA TRA LA MALATTIA E L’ESPOSIZIONE APPARE PIU’ PROBABILE DEL SUO CONTRARIO. URANIO E NUOVA CONDANNA DEL MINISTERO

La Corte d’ Appello di Firenze  conferma il nesso di causalità e responsabilità, rideterminando la somma risarcitoria sulla base dei massimi  delle tabelle del danno non patrimoniale. E’ quanto ci comunica l’AVV. TARTAGLIA che ha seguito il caso “Il primo motivo di appello principale è infondato, laddove reitera la questione di “ difetto assoluto di … Leggi tuttoLA SUSSITENZA DEL NESSO DI CAUSA TRA LA MALATTIA E L’ESPOSIZIONE APPARE PIU’ PROBABILE DEL SUO CONTRARIO. URANIO E NUOVA CONDANNA DEL MINISTERO

TAR LAZIO : RISARCIMENTO PER INFORTUNIO SUL LAVORO

Il militare ,Mllo dell’esercito, con la mansione di pattugliatore scelto, nell’effettuare per la prima volta la prova di ardimento, pur avendo impattato correttamente, scivolava fuori dallo stesso e rovinava sull’asfalto  da un’altezza di circa 4 metri. Il TAR LAZIO come  da  sentenza allegata condanna l’Amministrazione al risarcimento del danno biologico : ” L’articolo 2087 c.c deve, … Leggi tuttoTAR LAZIO : RISARCIMENTO PER INFORTUNIO SUL LAVORO

NUOVA CONDANNA PER IL MINISTERO AL RISARCIMENTO: URANIO MISSIONI INTERNAZIONALI ESPOSIZIONE A FATTORI TOSSICI VACCINAZIONI MANCANZA DI DOTAZIONI IDONEE A PREVENIRE IL CONTAGIO CON LE MICROPARTICELLE

  “.….dall’articolata istruttoria documentale,dall’escussione dei testimoni, pur tenendo conto della diversa valutazione del CTU, emerge un quadro sufficientemente chiaro della responsabilità del Ministero della Difesa ” Cosi’ si esprime  il giudice del Tribunale di Roma. E’ quanto ci comunica l’avv. Angelo Fiore Tartaglia che ha seguito il caso. sentenza tribunale di roma Se ti è … Leggi tuttoNUOVA CONDANNA PER IL MINISTERO AL RISARCIMENTO: URANIO MISSIONI INTERNAZIONALI ESPOSIZIONE A FATTORI TOSSICI VACCINAZIONI MANCANZA DI DOTAZIONI IDONEE A PREVENIRE IL CONTAGIO CON LE MICROPARTICELLE

L’AVVOCATO TARTAGLIA DELL’OSSERVATORIO MILITARE È L’AUTORE DELLE SENTENZE MENZIONATE DALL’AVVOCATO SERBO

«L’avvocato Tartaglia», dell’Osservatorio Militare è «l’”autore” delle sentenze», menzionate dall’avvocato serbo, «abbiamo fatto sostanzialmente nascere il caso uranio nel mondo – continua Leggiero – e né Tartaglia né l’Osservatorio Militare sono stati interpellati». Leggiero puntualizza anche sui numeri forniti da Aleksic, su quei 45 militari risarciti. Non sono corretti, sono molti di più, spiega. Il … Leggi tuttoL’AVVOCATO TARTAGLIA DELL’OSSERVATORIO MILITARE È L’AUTORE DELLE SENTENZE MENZIONATE DALL’AVVOCATO SERBO

ESPOSIZIONE INDIRETTA ALL’URANIO IMPOVERITO : IL TRIBUNALE ORDINARIO DI ROMA CONDANNA IL MINISTERO DELLA DIFESA

“Dall’ articolata istruttoria documenta, dall’escussione dei testimoni, dalle risultanze della consulenza  tecnica d’ufficio emerge un quadro sufficientemente chiaro della responsabilità del  Ministero della Difesa convenuto in ordine al decesso del Caporal Maggiore. L’Omissione da parte dell’Amministrazione responsabile della salute e della sicurezza del  proprio personale dipendente delle idonee cautele a prevenire il contatto con le … Leggi tuttoESPOSIZIONE INDIRETTA ALL’URANIO IMPOVERITO : IL TRIBUNALE ORDINARIO DI ROMA CONDANNA IL MINISTERO DELLA DIFESA

URANIO IMPOVERITO E RISARCIMENTO DEL DANNO IN FAVORE DEGLI EREDI

URANIO IMPOVERITO E RISARCIMENTO DEL DANNO IN FAVORE DEGLI EREDI. La Corte d’Appello di Roma rigetta l’appello del Ministero e conferma la sentenza risarcitoria. E’ quanto ci comunica l’Avv. Angelo Fiore Tartaglia che ha seguito il caso. sentenza 5 Se ti è piaciuto condividilo! Share List

CONDANNATO IL MINISTERO PER CONDOTTA OMISSIVA

Salvatore Vacca, fante del 151° reggimento della Brigata Sassari, morì a 23 anni, nel settembre 1999, per una leucemia dovuta agli effetti dell’uranio impoverito. A distanza di oltre 16 anni l a Corte d’Appello di Roma, ha dato ora ragione alla battaglia della «madre coraggio» Giuseppina, condannando il ministero della Difesa per omicidio colposo. E nella sentenza, pubblicata ieri, ha messo la parola fine su ciò che è sempre stato negato. «La pericolosità delle sostanze prescinde dalla concentrazione» dell’uranio impoverito delle armi. Il ragazzo venne esposto senza «alcuna adeguata informazione sulla pericolosità e sulle precauzioni da adottare». Secondo i giudici, inoltre, «vi è compatibilità tra il caso ed i riferimenti provenienti dalla letteratura scientifica» nonché «esistenza di collegamento causale tra zona operativa ed insorgenza della malattia». Secondo la sentenza, oltre all’indennizzo già ricevuto, le vittime o i loro familiari hanno diritto anche al risarcimento dei danni subiti. Per Salvatore Vacca è stato calcolato intorno a 1,8 milioni di euro.

servizio striscia 

corriere.it

Se ti è piaciuto condividilo!

SALGONO LE SENTENZE DI CONDANNE OTTENUTE DALL’AVVOCATO ANGELO FIORE TARTAGLIA

GUARDA IL VIDEO articolo Confermata la condanna del Ministero della Difesa per la morte di un militare.La Corte d’Appello di Roma ha confermato la condanna in primo grado del ministero a risarcire la famiglia del soldato per oltre un milione e mezzo di euro. Non ci sono dubbi sulla condotta omissiva, per non aver protetto adeguatamente il … Leggi tuttoSALGONO LE SENTENZE DI CONDANNE OTTENUTE DALL’AVVOCATO ANGELO FIORE TARTAGLIA