Diniego di trasferimento ai sensi dell’allegato H

Il Consiglio di Stato nel ribadire quanto già evidenziato in un precedente parere favorevole (già pubblicato su questo sito internet) evidenzia che è illegittimo il diniego di trasferimento del militare che tenga conto solo del presupposto di dover curare un parente affetto da patologia con diagnosi infausta e non anche, come nel caso oggetto di … Leggi tuttoDiniego di trasferimento ai sensi dell’allegato H

Vittime del dovere e danno morale

Il Tribunale Amministrativo Regionale per la Regione Toscana annulla il decreto nella parte in cui non viene riconosciuto al militare il danno morale oltre a quello biologico. E’ quanto ci comunica l’Avv. Angelo Fiore Tartaglia che ha seguito il caso. Vittime del dovere e danno morale Se ti è piaciuto condividilo! Share List

Uranio impoverito e contatto con le nanoparticelle di metalli pesanti anche per militare che non è stato all’estero

La Sezione I bis del T.A.R. del Lazio accoglie il ricorso. E’ quanto ci comunica l’Avv. Angelo Fiore Tartaglia che ha seguito il caso. Uranio impoverito e contatto con le nanoparticelle di metalli pesanti anche per militare che non è stato all’estero Se ti è piaciuto condividilo! Share List

Diniego di causa di servizio per disturbo depressivo ansioso

La Seconda Sezione del TAR del Lazio accoglie il ricorso del militare rilevando nel diniego di causa di servizio vizi logici, difetto di istruttoria, errore sui presupposti evidenziando che “la sussistenza del nesso causale fra eventi di servizio ed infermità non è di per se esclusa allorché questa sia di natura endogeno – costituzionale, essendo … Leggi tuttoDiniego di causa di servizio per disturbo depressivo ansioso

Uranio impoverito e diniego di pensione privilegiata

Vi è una ulteriore sentenza, questa volta della Corte dei Conti di Roma, che conferma che l’uranio impoverito e le nanoparticelle di metalli pesanti sono al causa delle patologie che hanno colpito i nostri militari in Missione di Pace nei territori della ex Yugoslavia. La sentenza è stata ancora una volta ottenuta dall’Avv. Angelo Fiore … Leggi tuttoUranio impoverito e diniego di pensione privilegiata

Diniego dei benefici di Vittima del Dovere

Il Tar del Lazio accertata la sussistenza del contatto del militare con uranio impoverito e nanoparticelle di metalli pesanti annulla il provvedimento impugnato stante il difetto di istruttoria nonché l’illogicità, l’inadeguatezza e l’insufficienza del parere del Comitato di Verifica. E’ quanto ci comunica l’Avv. Angelo Fiore TARTAGLIA che ha seguito il caso. Diniego dei benefici … Leggi tuttoDiniego dei benefici di Vittima del Dovere

Decreto Legislativo 9 aprile 2008 n° 81

Il presente decreto dà attuazione all’articolo 1 della legge 3 agosto 2007, n. 123, per il riassetto e la riforma delle norme vigenti in materia di salute e sicurezza delle lavoratrici e dei lavoratori nei luoghi di lavoro, mediante il riordino e il coordinamento delle medesime in un unico testo normativo, garantendo l’uniformità della tutela … Leggi tuttoDecreto Legislativo 9 aprile 2008 n° 81

Evento dannoso e riduzione dell’equo indennizzo – (TAR Abruzzo Pescara, 4 dicembre 2007, n° 921)

Evento dannoso e riduzione dell’equo indennizzo – (T.A.R. Abruzzo Pescara, 4 dicembre 2007, n° 921) NOTE Ai sensi dell’art. 2 della L. 23 dicembre 1970, n. 1094 l’equo indennizzo è ridotto del 25% o del 50% se il militare al momento dell’evento dannoso abbia superato rispettivamente i cinquanta o i sessanta anni di età. L’evento dannoso … Leggi tuttoEvento dannoso e riduzione dell’equo indennizzo – (TAR Abruzzo Pescara, 4 dicembre 2007, n° 921)

Decreto Legislativo 19 settembre 1994 n° 626

Il D.Lgs. n. 626 del 1994, prescriveva misure per la tutela della salute e per la sicurezza dei lavoratori durante il lavoro, in tutti i settori di attività privati o pubblici. Nei riguardi delle Forze armate e di Polizia, dei servizi di protezione civile, nonché nell’ambito delle strutture giudiziarie, penitenziarie, di quelle destinate per finalità … Leggi tuttoDecreto Legislativo 19 settembre 1994 n° 626