Uranio impoverito e contatto con le nanoparticelle di metalli pesanti anche per militare che non è stato all’estero

La Sezione I bis del T.A.R. del Lazio accoglie il ricorso.

E’ quanto ci comunica l’Avv. Angelo Fiore Tartaglia che ha seguito il caso.

Uranio impoverito e contatto con le nanoparticelle di metalli pesanti anche per militare che non è stato all’estero

Se ti è piaciuto condividilo!